Spiritualità

Jiddu Krishnamurti: “Il Risveglio dell’Intelligenza”

Documentario tratto dalla serie il “Filo d’Oro” di Werner Weick

“È possibile essere veramente indipendenti? Un tentativo deliberato di meditare non è meditazione. Deve accadere, non può essere provocata. La meditazione non è un gioco della mente, oppure del desiderio o del piacere. Tutti i tentativi di meditazione non sono che il suo esatto diniego. Ogni forma di meditazione porta inevitabilmente all'inganno, all'illusione, perché il desiderio acceca. Sii solamente consapevole di ciò che stai pensando e facendo e nient'altro. L'abilità del fare sta nel vedere, nell'ascoltare.

Si ha bisogno di una sicurezza psicologica, di dipendere da qualcosa che sia indistruttibile. E s'inventa una fede, fede in Dio o qualcos'altro. Questa fede è un'invenzione del pensiero. Si pensa che sia indispensabile per la propria sicurezza. Se sono un cristiano credo in un salvatore, io venero e mi identifico con tutto ciò. Accade anche in india e in tutto il resto del mondo.”

Jiddu Krishnamurti

Fonte: fratellanzadiluce.blogspot.com

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Una replica a “Jiddu Krishnamurti: “Il Risveglio dell’Intelligenza””

  1. @ Giustina Battiniello:
    non si sarebbe mai fatto chiamare maestro jiddu. tant’è che predicava la necessità di non avere guru

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Visualizza anche

Close
Close